Massimo Maccarone
Massimo Maccarone (©Getty Images)

MILAN NEWS – Massimo Maccarone è una delle colonne dell’Empoli di Marco Giampaolo e nel suo passato c’è anche un’esperienza al Milan, in cui ha militato dal 1993 al 1998 segnalandosi come uno dei migliori attaccanti del settore giovanile rossonero. Ma in prima squadra non ha avuto chance e così ha cominciato la sua trafila in prestito tra Serie C e Serie B. Nel 2000 passa in comproprietà all’Empoli, che un anno dopo lo riscatta alle buste. Nel 2002 l’avventura in Inghilterra nel Middlesbrough, successivamente indossa le maglie di Parma, Siena, Palermo e Sampdoria. Nel 2012 il ritorno in Toscana, dove è arrivato a toccare quota 86 gol complessivi e a 36 anni sogna di arrivare a 100.

La Gazzetta dello Sport ha intervistato Maccarone interrogandolo sui suoi rimpianti per non essere riuscito ad affermarsi in una big: «Mi sarebbe piaciuto forse esplodere nel Milan, in cui sono cresciuto. Ma avevo troppi campioni davanti. Ricordo Sacchi e Capello che mi urlava dietro in allenamento. E i compagni mi dicevano che se aveva scelto me per urlare vuol dire che ci teneva. Ero il suo figlioccio. Avevo pure un ottimo rapporto con Kluivert, Sebastiano Rossi e Costacurta». Troppa concorrenza in rossonero, ma le sue soddisfazioni se le è comunque tolte nel corso di una carriera che ancora non è finita e che può regalargli altre gioie ad Empoli.

 

Redazione MilanLive.it