Philippe Mexes
Philippe Mexes (©Getty Images)

Il Corriere dello Sport ha ripercorso gli episodi da moviola della sfida di ieri tra Sampdoria-Milan; gara non esageratamente movimentata per l’arbitro Domenico Celi, che ha tenuto a bada nervosismi ed interventi irregolari estraendo spesso i cartellini.

Nel primo tempo, dopo soli 4 minuti, la Samp protesta: Bertolacci atterra Soriano al limite dell’area, l’arbitro di Campobasso estrae il giallo mentre i padroni di casa chiedono l’espulsione per chiara occasione da gol interrotta. In realtà al momento dell’intervento irregolare c’è Ignazio Abate pronto a respingere la conclusione di fronte a Soriano, giusta dunque la decisione di Celi. Rischia grosso invece Philippe Mexes, che al 16′ colpisce con un calcione Muriel, intervento da ‘arancione’.

Nella ripresa la gara si fa più nervosa ed Ervin Zukanovic è protagonista di un episodio particolarmente auto-lesionista. Fermato per un fallo su Kucka, il bosniaco della Sampdoria protesta vibratamente e si becca il giallo da regolamento, poi scappa qualche parolina di troppo e Celi lo manda sotto la doccia. Episodio a piena discrezione dell’arbitro. Infine regolare il vantaggio Milan: Niang è tenuto in gioco da Cassani al momento dell’assist di Bacca.

 

Redazione MilanLive.it