Barbara Berlusconi, Sinisa Mihajlovic, Silvio Berlusconi e Adriano Galliani (acmilan.com)
Barbara Berlusconi, Sinisa Mihajlovic, Silvio Berlusconi e Adriano Galliani (acmilan.com)

In una lunga ed interessante intervista rilasciata a Radio 24, Luca Serafini ha analizzato i problemi interni al Milan da qualche anno a questa parte. Il noto giornalista di Mediaset, molto vicino agli ambienti rossoneri, ha voluto evidenziare la mancanza di progettazione come la più grande differenza tra la squadra che dieci anni fa dominava in Europa e oggi si ritrova alla rincorsa di un posto in Europa League: “Il Milan un tempo acquistava palloni d’oro e capitani di Nazionali; c’era una parola chiave, che oggi manca completamente, ed è progettazione: qualche anno fa a marzo i rossoneri finivano il loro mercato”.

Qualche riferimento anche ai recenti innesti nella rosa guidata da Sinisa Mihajlovic: “Il Milan acquista giocatori solo dal Genoa e dalla Spagna, dove ci sono “gli amici”; siamo passati da Birsa, Constant, Kucka… per Bacca 30 milioni mi sembrano davvero tanti, come lui di attaccanti in giro per l’Europa ce ne sono una ventina. Ma è la gestione in generale che non funziona al Milan: l’anno scorso 300 mila euro di multe interne allo spogliatoio, un po’ tanti.”

“Per quanto riguarda il lavoro svolto da Mihajlovic – prosegue Serafini ponendo la lente d’ingrandimento sulla gestione tecnica della squadra – in estate il Milan aveva mostrato buone cose in campo, dalla prima di campionato è scomparso tutto: i rossoneri hanno giocato a calcio per un’ora contro Inter, Lazio e Sampdoria, fine… con il Verona male per un tempo. Credo che l’allenatore serbo sarà perennemente all’ultima spiaggia – conclude il giornalista – più di una volta ha dato l’impressione di volersi dimettere”.

 

Redazione MilanLive.it