Zlatan Ibrahimovic
Zlatan Ibrahimovic (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – Il futuro di Zlatan Ibrahimovic è ancora avvolto nell’incertezza. Il suo contratto con il Paris Saint-Germain scade nel giugno 2016 e la sensazione è che non verrà prolungato. I rapporti tra le parti sono ottimi, ma sembra che il giocatore voglia intraprendere una nuova avventura dopo i quattro anni trascorsi a Parigi. Mai si era fermato così a lungo nello stesso club e dunque la voglia di cambiare diventa quasi automatica adesso. Lo svedese ha 34 anni, ma il suo rendimento si mantiene sempre su ottimi livelli e c’è curiosità di sapere quale sarà la squadra abile a convincerlo a firmare.

Calciomercato Milan, Al-Khelaifi parla del futuro di Ibrahimovic

Nasser Al-Khelaifi, presidente del PSG, nel corso di un’intervista rilasciata al quotidiano francese Le Figaro è stato interpellato proprio sul futuro del numero 10 della squadra di Laurent Blanc. Queste le sue parole: “Ho grande rispetto per Zlatan come giocatore, è sempre estremamente professionale. Non dimenticheremo mai quello che ha fatto per il PSG. E anche i fans non dimenticheranno mai. Ama Parigi, ama il PSG. Ogni partita lo rende felice come se avesse 16 anni, lui non vuole mai lasciare il campo; è la prova della sua motivazione per il nostro progetto. Egli dona tutto il suo cuore per il club. Si discuterà nel mese di febbraio del suo futuro, quello che vuole fare. Lui sa che io lo sostengo sempre“.

Porte aperte a un’eventuale rinnovo, anche Mino Raiola non lo aveva escluso a priori, però ci sentiamo di dire che al 90% nella prossima stagione Ibrahimovic indosserà un’altra maglia. Quasi sicuramente non sarà quella del Milan, suo ex club che lo ha corteggiato nella scorsa sessione estiva del calciomercato senza successo. Se Zlatan rimarrà in Europa, vorrà farlo da protagonista e giocando in un palcoscenico importante come la Champions League. Tra i suoi sogni c’è anche la Major League Soccer statunitense, ma quello è un discorso che probabilmente sarà affrontato tra due anni.

 

Redazione MilanLive.it