Filippo Inzaghi (©Getty Images)
Filippo Inzaghi (©Getty Images)

La notizia è stata lanciata ieri in serata da France Football, noto giornale sportivo francese, ma quest’oggi arrivano conferme importanti anche dalla stampa italiana. La Gazzetta dello Sport è sicura di un contatto avvenuto di recente tra Filippo Inzaghi e l’Olympique Lione, club d’oltralpe che sta attraversando un momento negativo. Tutti gli indizi spingono nella direzione di un cambio in panchina per la squadra del Rodano, con l’ex rossonero in pole per l’incarico.

L’idea è venuta al presidente Jean-Michel Aulas, grande estimatore del calcio italiano, tanto da spingersi nella direzione di Inzaghi, attualmente senza impiego ma ancora sotto contratto con il Milan fino a giugno prossimo. L’agente storico di Super Pippo, Tullio Tinti, avrebbe fatto pervenire nella giornata di ieri l’offerta al suo assistito, il quale starebbe prendendo seriamente in considerazione l’ipotesi. Allenare il Lione è sicuramente affare non semplice, visti gli evidenti problemi mostrati dalla squadra dell’attuale tecnico Fournier, ma la voglia di ripartire è tanta.

Il Milan sarebbe ovviamente ben disposto a liberare Inzaghi dal vincolo di 900 mila euro netti a stagione fino a giugno 2016 per dargli la possibilità di rilanciarsi da allenatore. Ma la concorrenza non manca: L’Equipe aveva parlato di Marcello Lippi come possibile idea per la panchina lionese, ma il vero sfidante di Pippo in questo rush è Lucien Favre, ex tecnico del Borussia Möchengladbach dei miracoli.

 

Redazione MilanLive.it