Nemanja Vidic
Nemanja Vidic (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – Il reparto più tartassato e al centro delle polemiche negli ultimi anni è stato la difesa. Al Milan dopo gli addii dei senatori e la cessioni milionaria di Thiago Silva al PSG, non ha avuto più difensori all’altezza. Nell’ultima sessione estiva di mercato, con Mihajlovic in panchina, il club rossonero ha voluto fare uno sforzo economico non indifferente acquistando per 25 milioni dalla Roma, dopo l’esperienza alla Sampdoria, Alessio Romagnoli. Sin qui il rendimento del giovane centrale è stato più che sufficiente. Dopo un inizio un po’ stentato, soprattutto a causa dell’incertezza su chi potesse stare al suo fianco, il mister ha optato per l’esperto brasiliano Alex e i risultati sono stati più che positivi. Nella finestra del mercato di riparazione però, molti difensori in rosa sono destinati a partire: da Christian Zapata a Philippe Mexes, passando per il giovane Rodrigo Ely. I primi due probabilmente a titolo definitivo, mentre Ely in prestito.

Calciomercato Milan, il nome nuovo per la difesa è Vidic

Alla luce della situazione sopracitata, quest’oggi l’edizione online del Corriere dello Sport rilancia una notizia parecchio sorprendente: il Milan potrebbe pensare a Nemanja Vidic. Il difensore attualmente all’Inter, acquistato lo scorso anno dal Manchester United, dovrebbe rescindere il contratto con il club con 6 mesi d’anticipo rispetto alla naturale scadenza fissata per il prossimo giugno. L’esperienza ad Appiano Gentile è stata molto negativa per lui, tra infortuni e prestazioni non all’altezza del suo glorioso passato. Su di lui si era interessato lo Spartak Mosca nelle scorse settimane, squadra in cui il difensore aveva già militato prima di passare allo United.

L’opzione Milan sarebbe una scelta suggestiva: a Milanello troverebbe il difensore serbo troverebbe il connazionale Sinisa Mihajlovic e potrebbe far coppia con il giovane Romagnoli. Il problema principale è la condizione fisica: Vidic è stato operato per la rimozione di un’ernia discale ed è fermo da agosto. A 34 anni non è affatto una situazione della quale non tenerne conto.

Il calciatore arriverebbe comunque a parametro zero e Adriano Galliani potrebbe anche concretamente pensarci. Se ritrovasse la miglior forma fisica, potrebbe essere di grande aiuto alla crescita individuale e collettiva dell’intero reparto rossonero. Ricordiamo che dal 2006 al 2014 con il Manchester United ha collezionato 300 presenze vincendo miriadi di trofei e premi individuali. Non è certo il colpo di mercato che tutti sperano, ma rispetto ai predecessori che si sono susseguiti negli ultimi anni, potrebbe essere molto più utile alla causa.

 

Giacomo Giuffrida – Redazione MilanLive.it