Marouane Fellaini
Marouane Fellaini (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – Nella giornata di ieri è spuntato il nome di Marouane Fellaini del Manchester United come nuova idea del Milan per rinforzare il centrocampo nel corso della campagna acquisti di gennaio e oggi le voci vengono confermate. Il 28enne belga con la maglia dei Red Devils non è mai riuscito ad avere un rendimento all’altezza delle aspettative. Pagato circa 32 milioni di euro per essere acquistato dall’Everton, si è rivelato un investimento eccessivamente oneroso e sbagliato per quanto si è visto in campo. Louis van Gaal ha perso fiducia in lui dopo avergli consegnato la maglia da titolare in alcune occasioni. E lo scarso impiego con la squadra inglese rischia di compromettere una sua convocazione nel Belgio per gli Europei che si giocheranno in Francia quest’anno. A centrocampo il commissario tecnico Wilmots ha già giocatori come Radja Nainggolan, Axel Witsel e Moussa Dembele per esempio.

Calciomercato Milan, difficile l’affare Fellaini

Adriano Galliani ha pensato alla possibilità di prendere Fellaini con la formula del prestito, ma secondo quanto scrive quest’oggi il quotidiano Tuttosport tale ipotesi di trasferimento non viene considerata dal Manchester United. I Red Devils in generale preferirebbe non privarsi del calciatore, nonostante stia deludendo. Il Milan confida sul fatto che il belga eserciti qualche pressione sulla dirigenza affinché possa lasciare l’Old Trafford per andare in una squadra che gli consenta di giocare con maggiore continuità e magari di rilanciarsi, tornando magari ad essere il forte centrocampista che si era visto ai tempi dell’Everton.

Uno come Fellaini nel centrocampo di Sinisa Mihajlovic farebbe decisamente comodo anche se non si tratta del classico regista “alla Pirlo” che da tanti anni viene invocato dai tifosi, gli unici a capire che al Milan serve quel tipo di giocatore in mezzo al campo. La società, invece, puntualmente risponde prendendo altri tipi di centrocampisti e dunque la qualità del gioco non risulta delle migliori. Tutt’altro. Ad ogni modo, per poter pensare di prendere il 28enne del Manchester United, servirà attendere qualche settimana probabilmente. Anche perché Galliani prima deve sfoltire un po’ l’organico alleggerendo il monte ingaggi e magari incassando qualche milione utile da reinvestire. Lo stipendio di Fellaini supera i 3 milioni netti da qui a giugno e ciò non sembra spaventare, ma è presto per discuterne.

 

Redazione MilanLive.it