Adriano Galliani
Adriano Galliani (©Getty Images)

Manca pochissimo al fischio d’inizio di MilanBologna. Come di consueto, Adriano Galliani ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Mediaset Premium. Ecco, di seguito, le sue parole in merito alla gara di oggi e non solo: “Speriamo sia una svolta, ma l’agonia non c’entra. Pensiamo a far bene oggi, ma non drammatizziamo”.

CALCIOMERCATO. L’amministratore delegato rossonero ha parlato così dela possibile arrivo di Fellaini: “Voglio smentire questa voce. Abbiamo già 7 centrocampisti. Siamo in 28 e se non esce nessuno non entra nessuno. Fra gli attaccanti dobbiamo aggiungere Menez e Balotelli, con gli esterni e i terzini stiamo a posto. Siamo tanti, quindi è impensabile far entrare qualcuno se non uscirà qualcun altro. Fellaini è un calciatore interessante, mi piaceva molto nell’Everton, meno al Manchester, ma lo sappiamo che con sette centrocampisti centrale è impensabile prendere qualcuno”.

CERCI. Galliani ha poi spiegato così l’attuale situazione di Alessio Cerci: “E’ in prestito, vediamo cosa succede, l’Atletico Madrid ha detto no all’ipotesi Genoa. Al momento non si muove, ma poi deciderà lui. Qualsiasi movimento deve essere concordato con l’Atletico”.

HONDA. Infine, ecco il commento dell’ad rossonero sulle dichiarazioni di Keisuke Honda diffuse nella giornata di ieri: “Dice cose quando è in Giappone e la traduzione si perde. Un sussurro in giapponese diventa un pietrone in italiano. Ci sono agenzie che traducono prima in inglese e poi un italiano“.

 

Redazione MilanLive.it