Adriano Galliani
Adriano Galliani (©Getty Images)

Succoso retroscena del passato quello ammesso oggi da Adriano Galliani, presente nella sede della Gazzetta dello Sport a Milano per festeggiare gli 80 anni di coach Dan Peterson, uno dei tecnici di basket più noti degli ultimi decenni sia in Italia che nel mondo.

Come riporta Tuttomercatoweb.com, Galliani interpellato proprio sul suo rapporto con Peterson, ha svelato un contatto che risale a metà anni ’80 e che poteva avere del clamoroso: Berlusconi è vero che si era innamorato di Peterson, l’avrebbe voluto con se’. Acquistò il Milan il 20 febbraio 1986 e qualche mese dopo il coach trionfò con l’Olimpia e fece vedere un grande basket. Sapevamo che per guidare la squadra rossonera serviva un uomo di carisma e di leadership e pensammo a Peterson stesso, incaricammo Bogarelli di sondare il terreno ma il coach preferì rifiutare. Avrebbe potuto allenare il Milan calcio, ma al suo rifiuto decidemmo di virare su Arrigo Sacchi“.

Qualche battuta l’a.d. milanista l’ha riservata indirettamente alla situazione attuale: “Peterson mi manda sempre le disamine tattiche dopo aver visto le nostre partite, è un grande personaggio e lo tengo sempre in considerazione. Mi ha detto di tenere duro con Mihajlovic e rispetteremo questo consiglio“.

 

Redazione MilanLive.it