Sinisa Mihajlovic
Sinisa Mihajlovic (©Getty Images)

Sinisa Mihajlovic da mesi viene considerato a rischio licenziamento e i risultati altalenanti del suo Milan hanno continuamente fatto alimentare queste voci. Il match di Coppa Italia contro il Carpi sembrava essere decisivo per il suo futuro e lo ha superato conquistando la qualificazione alla semifinale della competizione, dove l’avversaria sarà la vincente di Spezia-Alessandria.

La Gazzetta dello Sport scrive che il serbo per il momento si è salvato, ma il calendario è ostico dato che nella prossima giornata di campionato i rossoneri ospitano la Fiorentina a San Siro, poi affronteranno l’ostico Empoli in trasferta e infine chiuderanno il mese con l’attesissimo derby contro l’Inter. Appuntamenti cruciali per il destino della squadra e anche dell’allenatore.

Mihajlovic al termine di Milan-Carpi ha così commentato le indiscrezioni inerenti il suo futuro che circolano da tanto tempo: «E’ dalla seconda partita di campionato che sento dire che rischio il posto – sorride Miha -, e so che sarà così fino a fine stagione. Io lavoro duro e cerco sempre di dare il massimo, non mi sono mai preoccupato, ho passato cose peggiori nella vita. Fa parte del pacchetto, è tutto nel contratto, io vado avanti a testa alta. Davvero, non è un problema».

Negli ultimi giorni si è parlato ripetutamente di Marcello Lippi come traghettatore fino a fine stagione per poi ricoprire dalla prossima un ruolo diverso, come quello di responsabile dell’area tecnica. E come futuro allenatore il nome accostato a gran voce al Milan è quello di Antonio Conte, sul quale Adriano Galliani si è espresso nel pre-partita di San Siro: «Lo stimo molto, in passato gli abbiamo offerto la panchina del Milan, adesso è l’allenatore della Nazionale. In futuro non si sa». Una timida apertura all’ex Juventus c’è stata e si sa che Silvio Berlusconi lo porterebbe molto volentieri a Milanello.

 

Redazione MilanLive.it