Mario Balotelli Sinisa Mihajlovic
Mario Balotelli e Sinisa Mihajlovic (©Getty Images)

Finalmente Mario Balotelli; fa poco rumore il suo rientro in campo ieri sera in gara ufficiale contro la Fiorentina, visto che le prime pagine dei giornali di oggi si concentrano, anche giustamente, sull’ottima prestazione del Milan e sul posto letteralmente blindato in panchina da Sinisa Mihajlovic. Ma in casa rossonera c’è tanta soddisfazione per aver definitivamente recuperato il proprio figliol prodigo, che con i pochi minuti in campo ieri a San Siro ha provato a dare un colpo di spugna all’orribile 2015 passato.

Balotelli è subentrato al minuto numero 87 al migliore in campo Carlos Bacca, appena in tempo per assistere al gol del raddoppio del suo amico Kevin-Prince Boateng, quasi fosse un portafortuna dal talento incredibile. Balo mancava in campionato dal 27 settembre scorso, quando scese in campo contro il Genoa a ‘Marassi’. Di lì a poco sarebbe stato bloccato dalla pubalgia e tra terapie ed operazione ha dovuto saltare tre mesi e mezzo di stagione. Ma il girone di ritorno è cominciato con una sua presenza ufficiale, segnale positivo per un Super Mario che intende prendersi un posto da titolare e ottenere la riconferma a fine anno.

 

Redazione MilanLive.it