Gianni Rivera
Gianni Rivera (©Getty Images)

Milan e Alessandria sarà un match inedito per il calcio di oggi, una sfida tra un club di Serie A che negli ultimi 15-20 anni ha vinto tutto e una squadra di provincia che milita in Lega Pro ma che si sta facendo ammirare ad ogni latitudine per la scalata in Coppa Italia. La favola dei ‘grigi’ di Angelo Gregucci si scontrerà con un Milan alla ricerca di risultati e stimoli nuovi.

Milan-Alessandria è la partita del cuore di un grandissimo doppio ex che ha segnato la storia del calcio italiano, ovvero Gianni Rivera, cresciuto nel club piemontese ma esploso come leader e ‘Golden Boy’ in quello rossonero negli anni ’60-70. La Gazzetta dello Sport lo ha giustamente interpellato riguardo alla prossima semifinale inedita: “Non sarà facile scegliere chi tifare, sono due squadre che in tempi e modi diversi sono state fondamentali per me. L’ideale sarebbe uno scambio alla pari, ovvero il Milan che si qualifica alla Champions League, che il suo obiettivo primario, e l’Alessandria che va in finale di coppa“.

Intanto sono già note le date delle due sfide incrociate: andata il 26 gennaio prossimo in trasferta per il Milan, ma presumibilmente il match si disputerà all’Olimpico di Torino vista la scarsa disponibilità di posti dello stadio Moccagatta di Alessandria. Il ritorno invece a San Siro si giocherà il 1 marzo.

 

Redazione MilanLive.it