Brocchi: “Al Milan bisogna essere carichi e gestire le pressioni”

Cristian Brocchi
Cristian Brocchi (acmilan.com)

La Primavera del Milan in questa settimana si appresta a partecipare alla Vireggio Cup, prestigiosa competizione giovanile che l’ha visto trionfare più volte e l’ultima è stata nel 2014 quando c’era Filippo Inzaghi come allenatore.

L’attuale tecnico Cristian Brocchi ai microfoni di Milan Channel ha spiegato cosa si aspetta dai suoi ragazzi: “Ci mancheranno sei giocatori importanti che sono impegnati in nazionale, però avrò l’occasione di schierare chi ha giocato meno. Ho fiducia in loro, serve una dimostrazione di gruppo e voglia di vincere“.

La Primavera rossonera è reduce dalla vittoria in trasferta contro il Verona e il mister è molto contento del momento che sta vivendo la squadra: “Sono stato molto contento di come hanno interpretato e letto alcune situazioni della partita. Sono soddisfatto della loro crescita, stanno capendo ciò che io chiedo loro sempre di più. Chiedo sempre ai ragazzi per 90 minuti lo stesso atteggiamento. Non mi piace che nessuno molli e bisogna sempre fare gol. Lo stiamo facendo e ne sono felice“.

Infine Brocchi ha parlato anche della prima squadra dopo lo 0-0 deludente contro il Chievo Verona e le dichiarazioni rilasciate da Christian Abbiati e Ignazio Abate sull’atteggiamento sbagliato di alcuni compagni: “Un giocatore quando indossa la maglia del Milan è sempre carico. A prescindere. Non serviva ai miei tempi caricare nessuno, avevamo sempre voglia di giocare per questa maglia. Era nel nostro DNA. Abbiati e Abate dicono questo. Io parto dal presupposto che ogni giocatore deve saper supportare le pressioni. La maglia pesa e le pressioni nel bene o nel male bisogna saperle gestire“.

 

Redazione MilanLIve.it