G. Galli rivela: “Due italiane del nord su Paulo Sousa”

Giovanni Galli (foto dal web)
Giovanni Galli (foto dal web)

Con la buona prestazione offerta dal Milan contro la Juventus, Sinisa Mihajlovic ha momentaneamente salvato la panchina. La squadra, infatti, dopo una settimana di ritiro, ha dato comunque delle risposte importanti nonostante la sconfitta, sottolineando ancora una volta il forte legame con l’allenatore. Il futuro del serbo è ancora molto incerto: Silvio Berlusconi non è contento, e lo ha ribadito in più di un’occasione durante questa difficile annata. Stando alle ultime indiscrezioni, il numero uno rossonero vorrebbe ricominciare da zero con Cristian Brocchi in panchina, considerato l’uomo giusto per il nuovo progetto dell’Ital-Milan.

Oltre all’attuale allenatore della Primavera rossonera, ci sono anche altri nomi sul taccuino della società, fra cui Eusebio Di Francesco e anche Paulo Sousa, in rotta di collisione con la Fiorentina. A fine anno, con molte probabilità, ci sarà il divorzio e questo ha attirato l’attenzione di tanti club. Lo Zenit San Pietroburgo è una delle società più interessante, e la presenza del direttore sportivo dei russi ieri al Carlo Castellani per Empoli-Fiorentina ne è una prova.

Il Milan sembra rimanere alla finestra, ma non è l’unica italiana sul portoghese. A confermarlo è stato Giovanni Galli, ieri negli studi di Premium Sport, che ha rivelato l’interesse di due club del nord per l’attuale tecnico viola: “Ci sono tante cene a cui Sousa ha partecipato, anche con altri due club italiani di prima fascia, del nord…“.

 

Redazione MilanLive.it