Home Milan News Milan, Serafini: “Mihajlovic esonerato troppo presto. Brocchi può restare”

Milan, Serafini: “Mihajlovic esonerato troppo presto. Brocchi può restare”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:56
Luca Serafini (Foto dal web)
Luca Serafini (Foto dal web)

Anche uno dei cronisti più legati al mondo Milan come Luca Serafini ha espresso il suo scetticismo riguardo al cambio di allenatore ufficializzato ieri in casa Milan, con l’esonero di Sinisa Mihajlovic e l’arrivo per un breve periodo di Cristian Brocchi al suo posto. Interpellato da Ilsussidiario.net, il giornalista di Sportmediaset ha commentato tempi e modi della rivoluzione alla guida dei rossoneri.

Serafini non è rimasto soddisfatto della tempistica con cui è avvenuto l’allontanamento di Mihajlovic:Non me l’aspettavo perché il Milan aveva dato segnali confortanti, anche contro la Juventus. Al massimo si poteva annunciare l’esonero dopo il ko di Bergamo. Bisognava aspettare la fine della stagione e la finale di Coppa Italia, era la soluzione più giusta e comprensibile, Berlusconi però è sempre imprevedibile, spesso si contraddice“.

Riguardo a Brocchi invece, il giornalista sportivo si è già fatto una sua idea ben precisa: “A questo punto lui è la scelta più giusta e ovvia, conosce bene questo ambiente. Giocherà con il tridente d’attacco, ma la rosa è quella che era a disposizione anche di Mihajlovic, dovrà adeguarsi. Il prossimo anno? Credo possa restare, è stato preso per allenare il Milan in futuro. La situazione però non sarà facile, la società non funziona più, mancano le idee e i programmi sono tutti sbagliati“.

 

Redazione MilanLive.it