Cristian Brocchi
Cristian Brocchi (©Getty Images)

Al termine del pareggio 0-0 di Milan-Carpi, Cristian Brocchi è intervenuto a Premium Sport per analizzare la deludente prestazione della sua squadra: “Ci è mancata la fase di finalizzazione, poca cattiveria e rabbia agonistica. Abbiamo tenuto in mano il match facendo la partita. Quella rabbia e cattiveria agonistica non c’è stata. Questa è la partita!”. 

Carlos Bacca al momento del cambio per Menez non ha salutato né il compagno né il tecnico, andando direttamente negli spogliatoi: “No era in trans agonistica in quel momento. E’ stata una reazione a caldo, dispiace che non abbia dato la mano al suo compagno. Sono sicuro che non succederà più. Il cambio? Avevo bisogno di un giocatore che prendesse palla e saltasse l’uomo. Andavamo sempre a sbattere sugli avversari e Menez in quel momento poteva garantirmi quello”. 

Sulle difficoltà della squadra e sul possesso palla sterile: “I due attaccanti si sono cercati poco. Devono fare più movimento. Stasera erano vicini ma entrambi venivano fuori dalla marcatura. C’era troppo traffico in mezzo e non riuscivamo a sfondare. Dovremmo lavorare su questo aspetto perché è molto importante”. 

Passo indietro rispetto alla Sampdoria: “Si lo è perché non abbiamo vinto. Dovevamo avere più cattiveria. Abbiamo avuto voglia di giocare e far girare il pallone, ma abbiamo attaccato male la porta. Con José Mauri siamo riusciti ad essere bravi ad attaccare la porta. Non parlo di giocatori che non sono i miei. Al momento non sono contento di come interpretano il ruolo, ma nei prossimi giorni ci lavoreremo”. 

Sul possibile rigore in favore del Milan per fallo di mano in area del Carpi: “Non commento. Mi fido del vostro giudizio”. 

 

Giacomo Giuffrida – Redazione MilanLive.it