Jeremy Menez
Jeremy Menez e Evangelos Moras (©Getty Images)

Jeremy Menez nella scorsa stagione era stato tra i pochi giocatori del Milan a salvarsi da un tracollo generale che aveva portato la squadra di Filippo Inzaghi a concludere il campionato in una desolante decima posizione; ma in questa, iniziata tardivamente a causa degli infortuni, non è riuscito a incidere particolarmente. Contro l’Hellas Verona è andato in gol, anche se in fuorigioco, ma la sua prestazione non è stata granché positiva.

L’ex giocatore del Paris Saint Germain quasi sicuramente sarà tra coloro che faranno le valigie e lasceranno Milanello a fine stagione. E a proposito della sua esperienza parigina passata si è così espresso ai microfoni di Canal Plus: “Al contrario di quello che dicono tutti, al PSG sono state tre magnifiche stagioni dal punto di vista sportivo e della mia vita personale. L’atmosfera nel gruppo è stato grande. Abbiamo fatto insieme barbecue da Sylvain Armand. è venuto Ancelotti e cantava. Pure Beckham è venuto. Sono ricordi meravigliosi che non dimenticherò mai. Critiche? Non le leggo. Se fossi stato buono con i giornalisti avrei avuto bei voti, tutti sanno che va così. Chi ti può giudicare? Il tuo allenatore o te stesso“.

 

Redazione MilanLive.it