Sebastian Gamarra
Sebastian Gamarra (foto Twitter)

Venerdì ore 18 al centro Sportivo di Vismara andrà in scena il derby Primavera tra Milan e Inter, penultima giornata del campionato. Entrambe le squadre si giocano il primo posto in classifica, con i nerazzurri al momento in vantaggio di 2 punti. All’andata vinsero 2-0 gli interisti, che visto l’attuale vantaggio di due punti, hanno a disposizione due risultati su tre per rimanere in testa. Se dovesse vincere il Milan, però, la squadra di Stefano Nava balzerebbe in vetta alla classifica salvo poi chiudere, nell’ultima giornata, sul durissimo campo del Cagliari.

Ai microfoni di Milan Channel quest’oggi ha parlato il capitano dei rossoneri Sebastian Gamarra. Queste le sue parole anzitutto sul big match contro l’Inter valido per il primo posto in campionato: “Questa partita può essere decisiva in tanti sensi. Sappiamo che dobbiamo prepararlo al meglio, quindi dovremo essere il più pronti possibile.
I primi anni al Milan vivevo il Derby con molta ansia, adesso ci sono abituato. E’ una gara diversa dalle altre. Dovremo essere pronti mentalmente per fare una grande partita. Io adesso sto meglio e speriamo di esserci venerdì. Tutti dovremo essere decisi e tutti dobbiamo fare una grande gara. I titolari, chi va in panchina, il mister e lo staff”.

Sul gioco espresso dalla squadra e sul cambio in panchina con la promozione di Cristian Brocchi in prima squadra, ha riferito: “Abbiamo due forme diverse di gioco. Ci sono Barcellona e Real Madrid che fanno due calci diversi, ma si sa che alla fine il calcio è questo. Speriamo di regalare un grande spettacolo a chi verrà a vederci – riportano i colleghi di acmilan.com -. Il cambio in panchina non è facile e peggio ancora le ultime tre partite. Portare avanti però gli stessi concetti da tanti anni a questa parte ci ha aiutato. Non è cambiato nulla tra Brocchi e Nava, forse stiamo lavorando di più sulla fase difensiva, ma i concetti sono sempre gli stessi. Lavoriamo sulla mentalità, pronti a lottare dal primo all’ultimo minuto. Mi sento importante, nonostante gli infortuni patiti quest’anno”.

 

Giacomo Giuffrida – Redazione MilanLive.it