Paolo Maldini
Paolo Maldini (©Getty Images)

Paolo Maldini, leggenda e bandiera del Milan, ha ricevuto dall’Athletic Bilbao il premio ‘One-Club Man Award’, assegnato ai campioni che hanno legato la propria carriera ad un solo club. E’ il secondo a vincerlo, il primo è stato Matt Le Tissier, ex stella del Southampton. Il figlio del grande Cesare ha indossato la maglia della prima squadra rossonera dal 1984 al 2009, il suo ingresso nel settore giovanile risale al 1978. Una carriera straordinaria, fatta di tante vittorie e poche delusioni.

Maldini ai microfoni del sito ufficiale dell’Athletic Bilbao ha dichiarato: “Sono nato nel Milan. Mio padre ha vestito il rossonero per 14 anni divenendo una leggenda del club. Ho firmato il mio primo contratto col Milan nel 1978, a 10 anni, giocando per sei anni nelle giovanili e per i successivi 25 anni da professionista con la prima squadra, con cui ho vinto tanti campionato e Coppe dei Campioni. Penso che cil sia sufficiente per spiegare il mio legame col Milan”.

Il mitico Paolo ha sempre dato tutto per quella maglia gloriosa e non ha mai pensato di poterla abbandonare nei momenti difficili, neanche di fronte a ricche offerte che sicuramente ci saranno state: “Ogni volta che andavo a firmare un nuovo contratto – racconta – il club mi ripeteva sempre che non c’era alcuna possibilità di non trovare un accordo. E così è sempre successo. Probabilmente il Milan aveva ricevuto delle offerte per me, ma non mi hanno mai detto niente in merito. Sono orgoglioso di ciò che ho fatto con quella maglia, ho passato momenti fantastici con dei compagni di squadra straordinari. Se avessi sognato come avrebbe potuto essere la mia vita sportiva non avrei potuto immaginare qualcosa di tanto bello e ricco di successi. Il mio sangue è rossonero“.

 

Redazione MilanLive.it