Cristian Brocchi
Cristian Brocchi (©Getty Images)

Sono settimane caldissime per il futuro del Milan. Dal punto di vista societario, non ci sono ancora certezze su quella che sarà la decisione finale di Silvio Berlusconi. In campo, invece, il Milan ha rimesso da solo in discussione la qualificazione in Europa League.

Con il 3-3 casalingo contro il Frosinone di domenica scorsa, i rossoneri hanno perso il sesto posto in favore del Sassuolo. Se il campionato dovesse finire così, l’unica chance per Brocchi di andare in Europa League sarebbe una vittoria in Coppa Italia. Intanto però il tecnico resta concentrato sul queste ultime due partite della Serie A; domani, al Renato Dall’Ara di Bologna, il Milan affronta gli uomini di Roberto Donadoni, che hanno conquistato l’aritmetica salvezza. L’ex allenatore della Primavera rossonera ha così parlato ai microfoni di Milan Channel: “Considero sempre quello che i miei ragazzi mi fanno vedere in campo, e quindi posso dirvi che si sono allenati benissimo anche questa settimana. Da questo punto di vista non posso davvero dirgli nulla“.

Il Bologna è una squadra da non sottovalutare, nonostante l’obiettivo salvezza ormai raggiunto: “Non mi fido, ma ho tutte le intenzioni di fidarmi dei miei calciatori. Domani bisogna mettere in campo tutto quello che hanno messo in campo questa settimana in allenamento. Mi aspetto un giusto approccio alla partita fin dall’inizio, cosa che non è successa contro il Frosinone. Questo non deve succedere. Ci sto lavorando tanto”.

Intanto domani non sarà disponibile Giacomo Bonaventura, oltre a Ignazio Abate e Jeremy Menez. Brocchi parla così delle assenze: “Sono passeggere, ma danno fastidio. Tutti vorremmo avere la rosa completa a disposizione, ma so per certo che chi scenderà in campo darà comunque il massimo“.

Un’altra assenza pesante è quella di Luca Antonelli, che si è fermato dopo il match contro il Frosinone. Il tecnico spera di recuperarlo in vista della finale: “E’ un calciatore importante per noi. Domenica non ha giocato dall’inizio perché ha avuto una settimana emotivamente importante“.

In queste prime quattro partite da allenatore del Milan, Brocchi ha ottenuto una sola vittoria, due pareggi e una sconfitta. L’ex Primavera commenta così il suo approccio con questo nuovo ruolo: “Domenica gara assurda, abbiamo creato tanto, qualcosa si è visto. E’ importante leggere i numeri di una partita; contro il Frosinone abbiamo subito tre gol per tre errori individuali. Il mio è un compito difficile, lo so, ma i ragazzi hanno già fatto vedere qualcosa. La squadra ha lottato fino alla fine”.

 

Redazione MilanLive.it