Silvio Berlusconi Bee Taechaubol
Silvio Berlusconi e Bee Taechaubol (photo by Twitter)

Che fine ha fatto Bee Taechaubol? Se lo chiedono in molti, visto che fino a poco tempo fa era il maggiore candidato a rilevare quote del Milan nell’ambito di una non ben definita cordata asiatica. Il broker di Bangkok aveva promesso a Silvio Berlusconi che avrebbe raccolto 480 milioni di euro per acquistare il 48% delle azioni, ma sembra non essere riuscito nel suo intento. Troppo elevata la valutazione per un club ridimensionato da anni e costantemente in perdita, poca voglia degli investitori di metterci capitali per restare in minoranza e non decidere.

Da qualche settimana si dice che la trattativa con Mr Bee, la cui deadline era a fine stagione, è naufragata definitivamente. Oggi il quotidiano La Repubblica scrive che si sta parlando di un nuovo appuntamento proprio con l’uomo d’affari thailandese. A che scopo non si sa, forse quello di chiudere la vicenda definitivamente. Ad ogni modo, la cordata cinese di cui si parla ultimamente rimane in pole position per l’acquisto del Milan. Il via libera di Berlusconi alla trattativa in esclusiva è imminente, con tanto di CdA Fininvest che lo ratificherà.

 

Redazione MilanLive.it