Casa Milan
Casa Milan (©Getty Images)

Secondo quanto rivelato dal Corriere dello Sport, quella di domani sarà una giornata da dentro o fuori per la trattativa tra la cordata cinese e Fininvest per l’affare Milan. La pazienza degli investitori orientali che compongono il consorzio è terminata. Se entro domani Silvio Berlusconi non dice sì e non arriva poi la firma della holding di via Paleocapa sull’accordo per l’esclusiva, l’operazione salta definitivamente. L’advisor Sal Galatioto con la sua Galatioto Sports Partners ha comunicato l’ultimatum alla controparte.

L’affare riguarda il 100% delle quote, il 70% da acquisire subito e il 30% nel giro di un anno. Per una cifra complessiva di 730 milioni di euro, che finirebbero nelle casse di Fininvest.

Il video pubblicato da Silvio Berlusconi su Facebook in merito alla sua preferenza per la vendita a imprenditori italiani ha irritato non poco i cinesi, spingendoli a dare una scadenza al presidente del Milan per prendere una decisione. Sarà domani la giornata decisiva per capire quale potrà essere il futuro di questa trattativa e del club. I tifosi si augurano che tutto proceda positivamente e si vada verso la firma.

Se Berlusconi dirà sì e Fininvest ratificherà la decisione, si aprirà una fase di trattativa esclusiva per un mese e al termine di questa si potrà arrivare al contratto vero e proprio di cessione del Milan.

 

Redazione MilanLive.it