Cristian Brocchi
Cristian Brocchi (©Getty Images)

Cristian Brocchi al termine di MilanRoma è intervenuto ai microfoni di Sky Sport per analizzare la partita: “Oggi sono molto deluso, soprattutto dall’atteggiamento e non dal punto di vista tecnico, visto che si può sbagliare e avevamo di fronte un avversario forte. E’ mancato tutto, sono arrabbiato. Sicuramente mi ha colpito il fatto di non aver avuto una reazione, non hanno messo in campo quello che dicevano a parole e mi spiace. Chiudiamo il capitolo campionato e prepariamo la finale. Spero che quello di oggi sia qualcosa di non ripetibile. La squadra deve riuscirci sempre dal punto di vista della voglia, dell’atteggiamento, dell’aggressività se non ce la fa tecnicamente. Devono tirare fuori tutto in Coppa Italia“.

Si passa poi a parlare di Christian Abbiati, all’ultima gara a San Siro e non entrato in campo con la Roma: “Mi sarebbe piaciuto tanto mettere dentro Abbiati, però c’era necessità di sistemare la difesa. Mi è spiaciuto non dargli almeno 5 minuti di partita come volevamo. Però non avrebbero cambiato la carriera di un grande portiere e uomo come lui, che è stato ben celebrato a fine partita“.

Non vuole parlare di campagna acquisti: “Io ho bisogno di vincere la Coppa Italia per poter poi affrontare discorsi di mercato“.  Mister Brocchi prosegue così, non scagliandosi su Philippe Mexes e Alex:Oggi i difensori hanno fatto errori, non lavorando insieme. La coppia centrale non può non fare questo. Ma la colpa è di tutta la squadra, non la si può dare solo a loro. Ci sono state delle difficoltà complessive. Avevamo preparato tutte le situazioni di gioco, il secondo gol è clamoroso“.

Il tecnico del Milan conclude così: “Ho fiducia nel mio lavoro e so che i giocatori non possono applicare in breve tempo il mio credo calcistico“.

 

Redazione MilanLive.it