Cristian Brocchi
Cristian Brocchi (©Getty Images)

Cristian Brocchi aveva parlato di miglioramenti da parte del Milan da quando c’è lui in panchina, però ieri contro la Roma a San Siro il disastro è stato totale. Questa squadra si è dimostrata imbarazzante, evidenziando lacune ovunque. La Gazzetta dello Sport fa presente che la strategia tattica è stata molto confusa (si partiti dal 4-3-1-2 per passare poi a 4-3-3 e 4-4-2) e i giocatori sono stati spenti, timorosi e privi di combattività. I giallorossi hanno passeggiato, la reazione non c’è stata dopo alcun gol.

Adesso il Milan ha l’ultima occasione di qualificarsi all’Europa League vincendo la Coppa Italia contro la Juventus sabato prossimo. La settimana sarà difficile, Brocchi dovrà tirare fuori lo spirito smarrito dei suoi ragazzi e spingerli a reagire per poter almeno giocarsela e non soccombere. Poi si sa, in una partita secca può capitare di tutto.

Il mister rossonero a fine partita ha espresso così tutto il suo disappunto per quanto visto in campo a San Siro da parte della sua squadra: «Sono molto deluso e arrabbiato. E’ stata una partita mal interpretata non solo dal punto di vista tecnico-tattico. In campo non è stato messo nulla in termini di atteggiamento e voglia, non hanno messo ciò che in settimana mi hanno detto a parole. Non c’è stata voglia di combattere e questa è la cosa più grave. L’aspetto psicologico è importante, ma se non ce l’hai dentro non puoi tirarlo fuori. Spero che ognuno scavi dentro di sé e ponga rimedio. In questa settimana ogni singolo giocatore dovrà lavorare su se stesso e capire cosa va a giocarsi sabato a Roma, altrimenti diventa difficile per qualsiasi allenatore. Il cambio di Balotelli? Ho bisogno di giocatori che se non riescono a fare la giocata, mi diano almeno l’atteggiamento. Ha pagato lui le conseguenze e le colpe di molti compagni, avrebbe potuto succedere ad altri». Adesso a Brocchi restano 90 minuti, quelli della finale di Coppa Italia contro la Juventus, per provare a tenersi la panchina del Milan.

 

Redazione MilanLive.it