Zlatan Ibrahimovic
Zlatan Ibrahimovic (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – Puntuale come ogni estate, arriva la voce di un possibile ritorno di Zlatan Ibrahimovic al Milan. La situazione del club rossonero però è ai minimi storici, con la squadra in completo sbando che ha chiuso il campionato settima in classifica dopo i tanti milioni spesi sul mercato e con i dubbi legati alla possibile cessione ai cinesi. In tal senso però Silvio Berlusconi pare piuttosto contrario: l’ex Cavaliere vorrebbe continuare a tenersi il Milan. Dopo aver dato il suo addio al PSG, Ibra è ormai ufficialmente senza squadra. Lui dice di aver già deciso dove andare a giocare, ma non si sa ancora niente sul suo futuro. Di certo c’è che sono molti i club in giro per il mondo che se lo contendono. Addirittura in tre continenti sono interessati a lui: Europa, Asia e America.

Calciomercato Milan, Ibrahimovic: c’è l’offerta del Manchester United

Le squadre che però sembrano fare maggiormente sul serio sono in Premier League. L’idea di andare a vincere in un campionato in cui non ha mai giocato stuzzica l’idea dello svedese e su questo fa leva il Manchester United che, stando a indiscrezioni riferite da RMC Sport avrebbe offerto un contratto di un anno con opzione per il secondo al calciatore. Non si conoscono le cifre dell’affare, ma Zlatan difficilmente accetterà tali condizioni contrattuali. Mino Raiola certamente proverà a stipulare un contratto con maggiori garanzie.

L’arrivo dell’ex rossonero all’Old Trafford non dipenderà solo da questo però, ma dall’arrivo o meno di José Mourinho in panchina. Attualmente in carica c’è Louis Van Gaal, che però dopo il fallimento di questa stagione, potrebbe essere cacciato dalla dirigenza per far spazio al portoghese. A quel punto cambierebbe tutto e allora le possibilità di vedere Ibra con la maglia dei diavoli di Manchester non è da escludere. Ulteriore stimolo anche l’arrivo di Pep Guardiola sulla panchina dell’altra squadra di Manchester, il City. Il rapporto tra i due è tutt’altro che idilliaco visti i trascorsi ai tempi del Barcellona.

 

Giacomo Giuffrida – Redazione MilanLive.it