Montolivo Bertolacci Lodi
Riccardo Montolivo, Francesco Lodi e Andrea Bertolacci (©Getty Images)

Milan, sai come si vince un trofeo? Sembra una domanda paradossale visto che negli ultimi trent’anni il nome del club rossonero è stato spesso accostato nell’immaginario calcistico collettivo alle tante Champions League vinte, agli scudetti, alle coppe insomma messe in bacheca con una certa avidità. Ma segno dei tempi ormai cambiati, decisamente in peggio, è rappresentato da un dato messo in luce oggi dalla Gazzetta dello Sport proprio riguardo la maturità e l’esperienza a certi livelli della rosa attuale.

Il Milan odierno, almeno al 50%, non sa ancora cosa voglia dire alzare un trofeo a livello professionistico; per molti dei calciatori a disposizione di Cristian Brocchi la gara di domani contro la Juventus sarà la prima finalissima da disputare in carriera. Basti pensare che capitan Riccardo Montolivo, 30 anni già compiuti, non ha mai vinto una coppa nelle sue esperienze tra Atalanta, Fiorentina e Milan, figuriamoci in Nazionale. Idem per quanto riguarda altri 12 calciatori della rosa, da Bonaventura a Zapata, passando ovviamente per i più giovani Donnarumma, Mauri e Calabria.

In tredici invece hanno già vinto in carriera e potrebbero essere punti di riferimento per i compagni che invece sono a secco; Luiz Adriano è il più titolato del gruppo, con ben 17 trofei conquistati tra Shakhtar e Internacional. Poi c’è Alex, che ha vinto qualcosa in tutte le squadre con cui ha giocato prima del Milan. E quei calciatori che si sono pregiati di trionfi in campionati poco competitivi come Keisuke Honda in Russia o Juraj Kucka in Slovacchia. L’ultimo vincente è Carlos Bacca, che un anno fa alzava l’Europa League con il Siviglia e che oggi spera di ripetere quella soddisfazione anche con la maglia del Milan.

 

Redazione MilanLive.it