Ag. Brocchi: “Ha aspettato il Milan fino all’ultimo”

Cristian Brocchi
Cristian Brocchi (©Getty Images)

MILAN NEWS – La speranza è l’ultima a morire, ma quando ha capito che non sarebbe stato premiato per la propria abnegazione e spirito di appartenenza, ha deciso lui stesso di fare un passo indietro. Cristian Brocchi non sarà il prossimo allenatore del Milan, scalzato da Vincenzo Montella ma elogiato dal presidente Silvio Berlusconi, l’unico a volerlo ancora sulla panchina rossonera.

A raccontare queste settimane di attesa vissuti dall’ormai ex tecnico è stato Davide Lippi, suo agente, ai microfoni di Sportitalia nella serata di ieri: “Penso che un allenatore prima di affrontare certe esperienze deve maturare molto. Brocchi è un allenatore molto umile, forse troppo per la piazza Milan. Ha accettato un incarico difficilissimo da rifiutare, con Berlusconi che lo voleva fortemente. Ha dato il massimo e non rimpiangiamo nulla, sono sicuro che allenerà per molti anni. Ha aspettato fino all’ultimo una chiamata, c’ha sperato ma la colpa non è di nessuno“.

Il suo futuro professionale sarà a Brescia:Sarebbe una soluzione ideale per lui, perché ripeto che un allenatore giovane deve fare questo tipo di esperienze per crescere. Se dovesse accettare la loro proposta potrebbe lavorare con i giovani, un fattore che lo stimola parecchio. Sono sicuro che le porte del Milan si riapriranno in futuro per lui“.

 

Redazione MilanLive.it