Mati Fernandez
Mati Fernandez e Milinkovic-Savic (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – L’estate deludente e sottotono del Milan si chiude con un acquisto non propriamente da farsi strappare i capelli, che per di più lascia pure uno strascico di polemiche e di caos alle spalle visto l’intrigo tra società. Mati Fernandez, costato 1 milione per il prestito oneroso, è l’ultimo acquisto del Milan per il centrocampo. Stavolta Vincenzo Montella ha avallato l’ingaggio di questo calciatore, già allenato durante l’esperienza alla Fiorentina.

Ma quello che dovrebbe essere l’ultimo colpo da dirigente rossonero di Adriano Galliani ha fatto protestare un altro club, il Cagliari, che poche ore prima della fine del calciomercato estivo era in vantaggio per Mati e stava praticamente già trattando con l’agente del cileno.

Calciomercato Milan, intrigo Mati: il Cagliari è infuriato

La Fiorentina nelle trattative non aveva preferenze, ha lasciato partire Mati Fernandez considerato ormai un esubero, lasciando la decisione sulla destinazione finale al giocatore ed al suo entourage. Ma mentre l’agente dell’ex Villarreal era a casa del presidente del Cagliari Tommaso Giulini per stabilire gli ultimi dettagli, il Milan faceva la sua contromossa: contatto tra Montella e Mati e soprattutto l’intervento di un intermediario non proprio gradito dal club sardo.

Come riporta la Gazzetta dello Sport, è stato il ds Stefano Capozucca a spiegare l’accaduto: “Le trattative possono saltare o essere portare a termine anche negli ultimi minutiì. Ma la nostra rabbia per Mati Fernandez resta, tutto era già stato fatto e firmato. Il giocatore è libero di cambiare idea se riceve una proposta secondo lui più allettante ma ci sentiamo presi in giro dal procuratore che è stato fino a tarda sera negli uffici del presidente Giulini e soprattutto non capiamo perché il Milan abbia fatto condurre questa operazione a Pablo Cosentino“. Il pomo della discorda è proprio Cosentino, ex dirigente del Catania squalificato dalla Figc per il coinvolgimento nello scandalo che portò alla retrocessione per illecito sportivo degli etnei. Un ultimo colpo col ‘giallo’ dunque per il Milan che, fatti alla mano, accontenta in parte Montella con l’arrivo di un suo pupillo.

Redazione MilanLive.it