Bandiera cinese
Bandiera cinese a Pechino (©Getty Images)

MILAN NEWS – Questa settimana le casse del Milan si arricchiranno, come ampiamente previsto, di altri 85 milioni di euro. Non si tratta di una donazione benefica o manna dal cielo, bensì è il costo della caparra che la cordata cinese è pronta finalmente a versare come altro passo ufficiale in vista della chiusura definitiva dell’affare. Gli investitori della Sino-Europe Sports Investment Management continuano a fare sul serio e nonostante non siano stati in grado di aiutare il club nel mercato estivo stanno programmando ora un futuro ricco e radioso per il Milan.

Come riporta oggi la Gazzetta dello Sport, dopo il closing di novembre si prevedono subito forti investimenti in tutte le aree specifiche del club. Per farlo pare che Han Li e Yonghong Li stiano allacciando nuovamente rapporti con personaggi vicini alla GSR, società di proprietà degli ex soci che avevano lavorato all’acquisizione Milan in prima persona affiancati dagli advisor Sal Galatioto e Nicholas Gancikoff. L’idea è quella di aumentare le forze economiche all’interno del fondo di investimento per dare una struttura forte al club rossonero sin da subito.

E se questa sarà la settimana della caparra, nella prossima si comincerà a lavorare sul nuovo management. Marco Fassone, sicuro prossimo d.g. e a.d. del Milan cinese, dovrebbe portare a via Aldo Rossi almeno un paio di dirigenti importanti, tra il settore tecnico e quello commerciale. Intanto c’è già un accordo con Community Group per il reparto comunicazione, società che si occupò anche dell’Inter di Erik Thohir e della Juventus del dopo-Calciopoli.

 

Redazione MilanLive.it