Carlo Ancelotti
Carlo Ancelotti (©Getty Images)

MILAN NEWSCarlo Ancelotti ha avuto un grande passato da giocatore e da allenatore al Milan. Questo è risaputo, come lo è il suo rifiuto di tornare in panchina l’anno scorso.

Il tecnico di Reggiolo ha preferito prendersi un anno sabbatico e poi firmare con il Bayern Monaco. La sua avventura in Baviera come sostituto di Pep Guardiola, finito al Manchester City, è cominciata molto bene. Quattro vittorie in quattro partite per lui.

In un’intervista concessa a Radio Anch’io Sport ha parlato anche di Milan. Nello specifico del passaggio di proprietà da Fininvest ai cinesi: “E’ la fine di un ciclo, il ciclo del grande presidente Berlusconi. C’è la tendenza a dimenticare cosa Berlusconi ha fatto nel calcio, nel Milan in particolare, rimane un ciclo irripetibile, non solo per il Milan – riporta Gazzetta.it -. C’è una nuova proprietà, speriamo e mi auguro che abbiano la conoscenza, la voglia e l’entusiasmo per riportare il Milan ad alti livelli. E per riportare il Milan ad alti livelli e l’aspetto economico è di primaria importanza”.

Ancelotti è sicuramente riconoscente a Silvio Berlusconi per quanto ha fatto per il club. Allo stesso tempo considera che un ciclo si è chiuso e auspica che i cinesi riescano a rilanciare il Milan. Troppe le stagioni negative negli ultimi anni.

 

Redazione MilanLive.it