Carlos Bacca
Carlos Bacca (©Getty Images)

MILAN NEWS – Coloro che dopo le due gare senza far gol, contro Napoli e Udinese, hanno cominciato a criticare Carlos Bacca parlandone come di un calciatore ormai in declino e poco motivato si ricredano subito. Il bomber colombiano del Milan ha dato immediatamente una risposta positiva, in primis al mister Vincenzo Montella, che lo aveva escluso per farlo rifiatare dal match con la Sampdoria. Ma guarda caso è stato proprio Bacca, entrato in campo nel momento giusto, a decidere la sfida con un colpo da bomber di razza.

Meglio dei suoi gol, come lascia intendere oggi la Gazzetta dello Sport, ci sono solo i numeri, i dati da attaccante vero di Bacca. Il colombiano è andato a segno in Serie A sette volte nelle ultime sette giornate, prendendo in considerazione i centri nelle ultime tre gare dello scorso campionato e le 4 perle realizzate finora nella nuova stagione. Difficile pensare ad un personaggio più decisivo all’interno del Milan, anche per media-realizzativa in base ai minuti giocati. Inoltre, quando Bacca fa gol il Milan prende punti pesanti, non a caso le sconfitte al San Paolo e in casa contro l’Udinese hanno coinciso con un breve periodo di magra del bomber.

Insomma Bacca nonostante le critiche continua ad essere determinante e punta a diventare uno degli attaccanti più prolifici del Milan recente; punta a fare meglio di Stephan El Shaarawy (14 reti in 14 incontri) e pure di un mostro sacro come Zlatan Ibrahimovic (in rossonero 14 gol su 13). E difficilmente Montella rischierà di lasciarlo in panchina all’inizio del match.

Redazione MilanLive.it