Mbaye Niang
M’Baye Niang e Pedro Pereira (©Getty Images)

MILAN NEWS – Probabilmente Vincenzo Montella, attuale tecnico del Milan, nonostante abbia dichiarato che non esistono intoccabili nella sua rosa, ammetterebbe senza troppa fatica che un calciatore come M’Baye Niang farebbe estrema fatica a toglierlo, nonostante sia il classico talento dalle doti straordinarie ma ancora non abituato a giocare con continuità assoluta. L’ex Genoa è un pupillo per Montella, che già nei giorni scorsi ha fatto capire come le sue caratteristiche siano a dir poco ideali per il suo gioco.

La stima tra i due è reciproca come si legge sulla Gazzetta dello Sport di oggi, che riporta le parole di Niang rilasciate alla rivista ‘Forza Milan’; l’attaccante classe ’94 è sicuro che la sua squadra con Montella in panchina possa ritornare a farsi notare non solo in Italia, ma anche in Europa: “Quando è arrivato ci siamo trovati tutti bene. Con lui mi sento a mio agio, anche perché ho percepito subito la sua fiducia. Fin dal primo giorno a Milanello mi ha detto di contare su di me e da quel momento cerco sempre di dare il massimo, in partita come in allenamento. Con lui alla guida sono sicuro che quest’anno in Europa ci arriviamo“.

Niang ripartirebbe nelle competizioni europee da quel palo clamoroso al Camp Nou nella Champions League 2012-2013, quando il suo Milan sfiorò il clamoroso passaggio del turno in casa del Barcellona: “Voglio tornare a sentire la musica della Champions dal campo. E vorrei rigiocare l’ultima partita che abbiamo disputato contro il Barcellona, con la porta spostata di qualche centimetro. Quel palo resta uno tra i rimpianti più grandi della mia carriera”.

https://www.youtube.com/watch?v=Z-eAuAibDmo

Redazione MilanLive.it