Silvio Berlusconi
Silvio Berlusconi (©Getty Images)

MILAN NEWS – Un compleanno importante, significativo quello di ieri per uno dei personaggi che ha rivoluzionato il mondo di intendere il calcio. Silvio Berlusconi ha spento 80 candeline, un’eternità se si pensa che trenta degli ultimi suoi anni di età li ha spesi nel Milan, la sua società dal 1986, grazie alla quale ha potuto creare una leggenda che va oltre ogni scelta successiva in fatto di politica che hanno fatto di Berlusconi uno degli uomini più discussi dello scorso secolo.

Quello che senza dubbio è stato l’ultimo compleanno festeggiato da patron del Milan ha raccolto l’adesione di tutto il mondo del calcio e non solo, tanto per far capire come Berlusconi sia ancora considerato un manager decisivo, una persona di una certa influenza. La Gazzetta dello Sport ha sintetizzato la sua giornata speciale, con tanto di super-pranzo di compleanno con collaboratori e amici fidati per finire poi con una cena intima circondato dagli affetti familiari in quel di Arcore. Ma ancor più interessante è stato vedere quanti messaggi di auguri sono arrivati da tutte le parti del mondo per il Cavaliere.

A partire dal suo Milan attuale, dal fidato Adriano Galliani che ha inviato un messaggio dolcissimo: “Auguri più affettuosi del mondo, mi ha cambiato la vita“. Ma anche da Vincenzo Montella e dai suoi calciatori riunitisi sul campo di Milanello per un video molto simpatico. I rivali di sempre, come Massimo Moratti o Francesco Totti, il quale ha ammesso di aver sempre avuto un feeling calcistico col Cavaliere. Poi gli ex rossoneri, i calciatori che hanno fatto la storia dell’era Berlusconi, come Maldini, Shevchenko, Gattuso (“Era il mio doping“) e tanti altri. Fino alla cordata cinese, la Sino-Europe Sports, che da novembre dovrebbe prendere in mano la sua creatura più bella, un Milan divenuto sotto la sua gestione un club mitico ed invincibile.

Redazione MilanLive.it