Gianluca Lapadula
Gianluca Lapadula (foto acmilan.com)

MILAN NEWS – La doppietta al Chiasso in amichevole nello scorso weekend potrebbe rappresentare una svolta nel percorso di crescita di Gianluca Lapadula, anche nelle considerazioni all’interno del Milan. Non facile il suo primo approccio con la Serie A, vista l’ampia concorrenza in attacco, ma il 26enne bomber torinese non fa drammi e continua a lavorare per meritarsi spazio.

Intervistato oggi dal Corriere dello Sport Lapadula ha parlato del suo stato d’animo attuale in maglia rossonera: “Da bambino amavo Del Piero, ora il mio idolo è Bacca. Vorrei avere il suo veleno, con lui posso crescere molto come centravanti. Anche Montella può insegnarmi i trucchi del mestiere, spero così di poter dare soddisfazioni a tutto il popolo rossonero che mi ha accolto alla grande. I gol al Chiasso? Almeno mi sono sbloccato, sento finalmente di essere completamente guarito, sono contento“.

Contro il Chievo domenica potrebbe toccare proprio a Lapadula al centro dell’attacco rossonero: “Io sono pronto, adesso sono a pieno regime. A Genova ho dato il massimo partendo da titolare. E’ vero, ho sbagliato un gol, ma penso di aver giocato una buona partita. La maglia numero 9? So della maledizione, ma non sono superstizioso. Era libera e l’ho voluta prendere, è una maglia importante e sono sicuro che farò bene. A Verona sarà una partita importante, poi si penserà alla Juve. In questo momento sono concentrato su segnare il mio primo gol ufficiale“.

Infine Lapadula risponde a chi lo vede già lontano da Milanello a gennaio: “Non lascio il Milan finché non saprò di avere zero chance. La voglia di mollare in carriera non l’ho mai avuta, figuriamoci ora con questa grande occasione. Ringrazio il presidente Berlusconi per la fiducia, non lo voglio deludere. Ora sto bene e darò il massimo“.

Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it