Milan Badelj
Milan Badelj (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – Più che una sessione di mercato di riparazione, per il Milan quella di gennaio sarà una sessione di integrazione e completamento di una rosa che attualmente viene ancora giudicato un po’ troppo corta in alcuni reparti, in particolar modo a centrocampo. Riccardo Montolivo sarà out minimo fino ad aprile-maggio, e manca dunque un regista di qualità per sostituirlo.

Secondo il Corriere dello Sport al Milan attuale non manca molto per essere una squadra competitiva ad alti livelli, vista anche la classifica odierna, ma i colpi veri potranno arrivare solo come ‘premio’ qualora a gennaio la squadra di Vincenzo Montella sia ancora sulla scia delle big e in una posizione di classifica importante in prospettiva qualificazione europea.

Calciomercato Milan, a gennaio un regalo per la corsa Champions

Dunque se il Milan resterà tra le prime 4-5 della classifica dopo il girone d’andata, per Montella è assicurato un rinforzo importante a centrocampo, come inventivo per continuare la scalata e la conquista di un posto nell’Europa che conta. Come detto serve un regista, un metronomo che sostituisca Montolivo e che soprattutto non costringa il giovane Manuel Locatelli a sforzi eccessivi e ad impegni forzati che possano minarne la crescita mentale e professionale.

I nomi sul taccuino degli uomini mercato del Milan, tra cui il nuovo d.s. Massimiliano Mirabelli, sono i soliti: Milan Badelj resta la priorità, visto che il mediano croato è un pupillo di Vincenzo Montella e la sua permanenza alla Fiorentina è tutt’altro che scontata. I viola vorrebbero cederlo al massimo in estate, ma i rossoneri tenteranno un approccio agevolati dal suo agente Joksimovic che sarebbe ben propenso di portare il suo assistito a Milanello. L’altro centrocampista in lizza è Cesc Fabregas, suggestione super per il Milan anche se Montella non lo vede come regista centrale in un 4-3-3. Il problema è che, prima di agire sul mercato, vanno cedute un paio di pedine considerate inutili o inadeguate per il gioco dei rossoneri.

Redazione MilanLive.it