Massimo Ambrosini
Massimo Ambrosini

MILAN NEWS – “Non è una sconfitta che ridimensiona il Milan“, ha detto Vincenzo Montella. Ma che fa tornare squadra e tifosi sulla terra, quello sì. La possibilità di passare in testa alla classifica della Serie A, anche solo per una notte, aveva fatto vacillare tutti e non poco. Ma purtroppo è arrivato un 3-0 pesante e non veritiero, visto che nel secondo tempo i rossoneri avevano meritato di andare sul pareggio nonostante l’uomo in meno. Un atteggiamento da parte dei ragazzi che avrà fatto sicuramente piacere al tecnico, ma che non è servito a rimettere in riga il match.

A sottolineare questo aspetto, dagli studi di Sky Sport, è stato anche Massimo Ambrosini: “Un incidente di percorso preventivabile per una squadra giovane come il Milan. Il Genoa, finché rimasto in parità numerica, ha giocato meglio, ma poi con determinazione, idee e convinzione i rossoneri hanno messo la testa fuori dal guscio nel secondo tempo e hanno condotto la partita dopo l’espulsione di Paletta“, le parole dell’ex centrocampista rossonero e della Fiorentina.

I ragazzi di Montella hanno avuto anche un’occasione enorme, capitata però sui piedi di Andrea Poli. Poi l’autogol di Kucka: “Ha tagliato le gambe al Milan“. Il ko comunque non cambia gli obiettivi del Diavolo, che deve puntare solo ed esclusivamente al ritorno in Europa: “Il Milan non è strutturato per vincere, ma può fare un campionato diverso rispetto agli ultimi anni. Ci vuole calma e soprattutto tempo. Il posto in Europa è possibile e, per come sta andando, arriva in Champions non è possibile. Ma è sbagliato chiedere di più“.

 

Redazione MilanLive.it