Carlos Bacca e Andrea Coda (©getty images)
Carlos Bacca e Andrea Coda (©getty images)

MILAN NEWS – Fa lasciare correre molto, forse troppo, l’arbitro romano Daniele Doveri, direttore di gara del tiratissimo match tra Milan e Pescara vinto di misura dalla squadra di casa. Qualche decisione non presa nell’area di rigore degli ospiti ha fatto sobbalzare i tifosi milanisti che hanno chiesto per ben due volte il penalty a proprio favore.

Protagonisti della contesa sempre Carlos Bacca e Andrea Coda, l’esperto centrale ex Udinese che si è spesso adoperato ai limiti dell’irregolarità per frenare il temuto avversario colombiano. Due episodi molto dubbi nel primo tempo come riporta la moviola del Corriere dello Sport: prima contatto tra il piede sinistro di Bacca e il mancino di Coda, il tocco c’è ma non sembra un intervento così netto. Doveri sorvola e forse fa bene non reputando l’intervento eccessivo. Sbaglia l’arbitro nel finale della prima frazione: M’Baye Niang colpisce il palo di testa, Coda per anticipare Bacca lo travolge e poi tocca anche il pallone. Calcio di rigore quasi sacrosanto che viene negato dal fischietto romano.

Doveri è letteralmente salvato dai suoi assistenti, bravi a fermare tre azioni da gol per fuorigioco: annullato prima il tap-in di Niang in off-side dopo una grande parata di Bizzarri su De Sciglio. Protesta il Pescara per ben due reti invalidate: prima Benali poi Manaj segnano a gioco fermo per azzeccate segnalazioni di fuorigioco verso la porta rossonera.

https://www.youtube.com/watch?v=mJ-Z0umgbYs

Redazione MilanLive.it