Manuel Locatelli
Manuel Locatelli (©Getty Images)

MILAN NEWS – Una delle principali rivelazioni di questo inizio di campionato è sicuramente il 18enne Manuel Locatelli. All’attivo già due gol, entrambi d’importanza storica: il primo contro il Sassuolo ha permesso la rimonta, mentre il secondo ha regalato la vittoria 1-0 contro la Juventus. L’infortunio di Riccardo Montolivo gli ha ulteriormente aperto le porte per un posto fisso da titolare, visto che Vincenzo Montella non ha praticamente un sostituto capace di interpretare il ruolo di regista davanti la difesa nel centrocampo a tre.

Stefano Castelnovo, agente del milanista, ai microfoni de Ilmessaggero.it ha parlato del suo assistito anzitutto in merito al suo contratto: “Abbiamo rinnovato con il Milan prima dell’estate fino al 2020 e in questo momento pensiamo solo al campo e al bene della squadra. Da qualche anno ha estimatori in alcune delle società europee più importanti”.

I tifosi sono già pazzi del loro nuovo regista, così come del compagno di squadra poco più giovane, Gianluigi Donnarumma: “Manuel li ha conquistati con le sue prestazioni, con i suoi gol ma anche con alcune giocate spettacolari. L’età conta fino ad un certo punto. Se uno è forte, gioca. Ma un calciatore promettente per poter proseguire il suo percorso di crescita deve abbinare la testa alla tecnica”.

Sulle caratteristiche tecniche di Locatelli e sul suo atteggiamento fuori dal campo: “Ha le qualità per distinguersi anche cinque metri più avanti, non solo perché inquadra bene la porta, ma ha anche le caratteristiche per servire con precisione gli attaccanti. Il rapporto con Montella è ottimo, Manuel ascolta sempre i suoi consigli durante gli allenamenti e le partite. Vive gradualmente il suo percorso, non vuole strafare o fare il passo più lungo della gamba. Le sue reazioni dopo la meravigliosa rete a Buffon? Era molto emozionato, pensava di vivere un sogno. Manuel è un professionista serio, molto riservato che ama trascorrere il poco tempo libero con la famiglia”.

Locatelli è uno dei punti fermi della nazionale italiana under-19, ma il tecnico dell’under-21 Gigi Di Biagio ha già espresso il suo gradimento e non esclude une a futura convocazione: “Ora pensiamo sia meglio mandarlo nell’Under 19, per poi farlo tornare nell’Under 21 in attesa che Ventura decida il resto. Ringraziamo Di Biagio per le belle parole. Manuel è un ragazzo molto equilibrato, sa che non deve essere montarsi la testa. C’è tempo per la Nazionale maggiore… Ventura ha fatto esordire tanti giovani, lo chiamerà quando sarà il momento”.

Infine l’agente rivela quali sono i calciatori ai quali si ispira: “Da sempre i suoi idoli sono Andrea Pirlo e Francesco Totti. Ama la visione di gioco del capitano giallorosso e ammira in particolare le sue intuizioni, quelle che, senza guardare, mettono davanti la porta il compagno di squadra”.

 

Giacomo Giuffrida – Redazione MilanLive.it