Giacomo Bonaventura
La punizione di Giacomo Bonaventura in Milan-Pescara (©Getty Images)

MILAN NEWS – Quattro partite senza reti. Non è abituato a queste situazioni, Carlos Bacca, che fa dei gol il suo ossigeno. E’ questo che ha scaturito la reazione di domenica dopo la sostituzione, ma fra lui e Vincenzo Montella, come riportato stamattina, non c’è nulla da chiarire. I gol del colombiano mancano e non poco ai rossoneri, che però possono contare sui buoni numeri realizzativi degli altri reparti. In queste 11 giornate di Serie A, 5 volte su 17 a timbrare il cartellino sono stati i centrocampisti. Due volte Giacomo Bonaventura (l’ultima volta decisivo contro il Pescara) e Manuel Locatelli, una sola Juraj Kucka.

Numeri non irresistibili, ma comunque molto positivi, soprattutto in una squadra che ha in Bacca il solo e unico vero finalizzatore. M’baye Niang è chiamato ad un lavoro a tutto campo e spesso e volentieri davanti alla porta è poco lucido; lo stesso di può dire di Suso, che è tutt’altro che un goleador. I centrocampisti, almeno per il momento, hanno saputo dare il loro giusto apporto alla causa. Intanto Montella pensa a concedere un turno di riposo all’ex attaccante del Siviglia: Gianluca Lapadula scalpita, ma nelle ultime settimane sembra che Luiz Adriano lo abbia scavalcato nelle gerarchie.

 

Redazione MilanLive.it