Bandiera Cina
Bandiera cinese (©Getty Images)

MILAN NEWS – Sono giorni caldi per quanto riguarda il futuro del Milan. Non solo sul piano sportivo, dove Vincenzo Montella con la squadra sta facendo benissimo, ma anche su quello societario.

Marco Fassone è in Cina per incontrare sponsor interessati a finanziare il progetto del club rossonero. Il Corriere della Sera spiega che più entrate commerciali ci saranno e maggiori saranno i capitali disponibili per il calciomercato di gennaio. Il viaggio del futuro direttore generale e amministratore delegato del Milan è molto importante.

Il quotidiano nazionale spiega anche che la lista degli investitori presenti nella cordata cinese è stato ridotto. Dai 10-11 nomi dei potenziali compratori presentata a inizio agosto al momento della firma del contratto preliminare, si è giunti a 4-5. Questi soggetti si spartiranno le quote del fondo creato per acquistare il club.

Il closing dovrebbe avvenire qualche giorno dopo il derby contro l’Inter del 20 novembre. E la lista degli investitori sarà nota solamente pochi giorni prima del closing stesso. Il Corriere della Sera scrive che i futuri proprietari del Milan non hanno grande interesse a venire allo scoperto, perché non comprano la società per farsi pubblicità. L’intento sarebbe quello di avviare affari redditizi sul piano commerciale e non solo. Nella testa dei cinesi c’è la volontà di investire per rilanciare davvero il marchio Milan e renderlo più appetibile sul mercato, dopo anni senza vittorie e con tante delusioni. Rimane sempre in piedi l’idea di una quotazione in Borsa.

 

Redazione MilanLive.it