Bandiera cina
Bandiera cinese (©Getty Images)

MILAN NEWS – Continua la marcia cinese di Marco Fassone, l’amministratore delegato del Milan futuro, che da qualche giorno sta incontrando possibili sponsor e partner su territorio asiatico per cercare di incrementare gli introiti del suo nuovo club. Una missione seguita anche a distanza quella di Fassone, visto che dovrebbe rappresentare un antipasto rispetto a quello che sarà lo sbarco ufficiale della cordata cinese a Milanello, per le firme definitive che daranno il via ad una nuova era societaria in rossonero.

Fassone ieri è stato avvistato a Chongqing, popoloso e sviluppato centro nel sud-ovest della Cina, sua terza tappa di un viaggio che lo ha già portato a Pechino prima e Shanghai poi. Un paio di giorni nei quali il prossimo a.d. del Milan dovrà incontrare almeno 2-3 aziende per sondare la possibilità di investimento nel club e nel calcio occidentale, coadiuvato anche dalla partecipazione del Governo cinese all’interno della cordata che gestirà la società calcistica rossonera.

Intanto secondo Tuttosport, dopo il rientro di Fassone in Italia previsto la prossima settimana, sarà praticamente tutto pronto per il closing tanto atteso. Tra il 23 ed il 25 novembre dovrebbero arrivare le firme negli uffici Fininvest, da dove sorgono pareri sempre più ottimisti sulla chiusura. Non sono da escludere ulteriori brevi ritardi, ma il tutto si consumerà comunque entro il 5 dicembre, termine ultimo concesso da Silvio Berlusconi al momento degli accordi preliminari con Yonghong Li.

 

Redazione MilanLive.it