Mati Fernandez
Mati Fernandez (foto acmilan.com)

MILAN NEWSMati Fernandez domenica ha esordito con la maglia del Milan a Palermo. Il cileno è entrato nel secondo tempo e ha cercato di dare il suo contributo. Si vede che è indietro di condizione, ma è stato due mesi out ed è normale che non possa essere al 100%.

Carlo Pellegatti per Premium Sport è andato ad intervistarlo e gli ha ricordato alcuni trascorsi del passato: “E’ un ricordo bellissimo aver vinto il Pallone d’Oro del Sudamerica. Per me è stato la cosa individuale più importante

L’attuale centrocampista del Milan ai tempi veniva chiamato Matigol. Spiega così quel soprannome: “Giocavo molto più avanti, dietro le punte. Adesso gioco più dietro, devo abituarmi e dare il meglio in ogni posizione che chiede il mister”.

In Cile il giocatore è stato allenato da Claudio Borghi, ex calciatore molto amato da Silvio Berlusconi e maestro di Mati Fernandez: “Con lui i momenti più belli. E’ stato importante, abbiamo vinto due campionato in Cile e mi ha allenato pure in Nazionale. Ho grande stima di lui. Tecnicamente era impressionante, è stato importante per me”.

Infine Mati Fernandez ha rivelato il motivo della scelta del numero 14 sulla maglia: “La prima partita in cui ho giocato in Cile mi hanno dato la 14 e ho fatto gol. Da quel momento è diventato il mio numero”.

 

Redazione MilanLive.it