Armando Izzo
Armando Izzo (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – In attesa di capire quale sarà il budget per la campagna acquisti, emergono i nomi degli obiettivi per rinforzare il Milan.

In ogni reparto servirebbe almeno un innesto di buona qualità, così da dare a Vincenzo Montella delle valide alternative agli elementi oggi in organico. Per quanto riguarda la difesa, servirebbe un centrale che possa eventualmente sostituire Alessio Romagnoli o Gabriel Paletta in caso di necessità. Gustavo Gomez non convince, mentre Cristian Zapata non è ancora stato provato a causa dei problemi fisici avuti.

Calciomercato Milan, arriva Izzo dal Genoa?

A gennaio il futuro direttore sportivo Massimiliano Mirabelli dovrebbe intervenire per regalare a mister Montella un nuovo difensore centrale. Un arrivo ci sarà soprattutto in caso di partenza di Rodrigo Ely, finora mai utilizzato e finito ai margini della squadra. Per l’italo-brasiliano possibile prestito in un altro club di Serie A oppure all’estero.

Ma chi potrebbe arrivare a Milanello? Il Corriere dello Sport oggi fa il nome di Armando Izzo, già accostato alla società di via Aldo Rossi in passato. Il giocatore del Genoa sta facendo bene in questa stagione e si è pure conquistato la chiamata in Nazionale dal commissario tecnico Giampiero Ventura. Il suo rendimento viene apprezzato e gli osservatori rossoneri lo stanno monitorando.

Enrico Preziosi vorrebbe evitare di vendere i suoi gioielli a metà stagione e infatti ha già blindato Leonardo Pavoletti. Se però per Izzo dovesse arrivargli un’offerta sui 10 milioni di euro, non è escluso che possa farlo partire. Si sa, che di fronte a buone proposte economiche quasi nessuno è incedibile.

Izzo potrebbe rappresentare una buona alternativa alla coppia titolare Paletta-Romagnoli. Ha 24 anni e ancora margini di miglioramento. Può rientrare nella linea giovane e italiana intrapresa dal Milan. Già Adriano Galliani mise gli occhi sul difensore napoletano nel recente passato. Vedremo se a gennaio Mirabelli andrà all’assalto deciso.

 

Redazione MilanLive.it