Massimiliano Mirabelli
Massimiliano Mirabelli (foto ternioggi.it)

CALCIOMERCATO MILAN – Non è ancora iniziata “ufficialmente” l’avventura di Massimiliano Mirabelli da direttore sportivo del Milan, ma in questi mesi, dal momento della nomina della Sino-Europe Sports, non è stato di certo con le mani in mano. L’ex dirigente dell’Inter, insieme a Marco Fassone, sta lavorando in vista della sessione di gennaio della campagna acquisti: l’obiettivo è quello di accontentare Vincenzo Montella nelle sue richieste, e infatti, dopo il closing, ci sarà un summit fra i tre per fare il punto della situazione. In quest’ultimo periodo sono circolati moltissimi nomi, tutti di prima fascia. E si ha la netta sensazione che verranno acquistati solo calciatori di un certo calibro o potenzialità.

E’ quello che ha riferito Peppe Di Stefano nel corso di Sky Sport. Ma questo ovviamente dipenderà dal budget che la nuova società vorrà mettere a disposizione. Montella ha in mente soprattutto due profili: un esterno di difesa (Davide Calabria non dà garanzie fisiche e Leonel Vangioni è stato bocciato), un regista di centrocampo (il solo Manuel Locatelli non basta) e un’ala, anche in vista della probabile cessione di Keisuke Honda. Fassone e Mirabelli sembrano avere già le idee chiare; e infatti, dal momento della nomina in poi, il futuro ds rossonero si è mosso molto, in Italia e non solo.

Ad esempio: l’11 settembre è stato a Verona per Chievo-Lazio, mentre il 18 in Sardegna in occasione di Cagliari-Atalanta. Trasferimento poi in Inghilterra, dove ha assistito a Chelsea-Leicester, Southampton-Burnley, Leicester-Copenaghen, Arsenal-Ludogorets e Manchester Utd-Fenerbahce. Dopo è stato in Germania e una volta rientrato in Italia è passato a Torino per Juve-Lione e a Roma per il match contro il Bologna di domenica scorsa.

 

Redazione MilanLive.it