Christian Abbiati
Christian Abbiati (©Getty Images)

MILAN NEWS – Gianluigi Donnarumma sta affrontando la stagione della consacrazione e in questa prima parte di campionato sta rispettando le attese.

A parlare di lui, nel corso di Radio Deejay Football Club, è stato Christian Abbiati, che ha speso parole di elogio per il suo “allievo”: “Donnarumma un bravissimo ragazzo con una grandissima famiglia, madre natura ha guardato giù e gli ha detto di fare il portiere. Ha tutte le doti e qualità del mondo, può solo migliorare“.

L’ex portiere racconta così qual è stato uno dei suoi primi consigli: “Gli ho detto di stare tranquillo perché tanto gli avrebbero perdonato tutto. Ha continuità di prestazioni. E’ difficile fargli gol, ha un senso della posizione e forza fisica devastante. Se il Milan va in Europa lo aiuterebbe molto, perché così può accrescere la sua esperienza“.

L’anno scorso non è stata una bella annata per il Milan. Abbiati ci spiega i motivi: “Mihajlovic aveva dei problemi con alcuni elementi della rosa e il Milan ha fatto bene a mandarli via, e i risultati ora si vedono. Un professionista vero, anche se non gioca, deve provare a mettere in difficoltà l’allenatore“. Infine, i suoi ricordi più belli in carriera: “La Champions del 2003 è stato il top, ma un grande ricordo è lo scudetto con Zaccheroni“.

 

Redazione MilanLive.it