M'Baye Niang
M’Baye Niang (©getty images)

MILAN NEWS – Il ricordo più bello di M’Baye Niang in rossonero risale allo scorso inverno. Pochi giorni prima del derby di ritorno lo chiama il suo agente annunciandogli l’offerta del Leicester. Una tentazione forte, visto che le Foxies avrebbero trionfato di lì a poco in Premier League. Ma l’ex tecnico Sinisa Mihajlovic lo blindò rivelando: “Resti al Milan e domenica segni nel derby“. Detto, fatto: Niang tra i migliori in campo contro l’Inter e vittoria per 3-0 della banda rossonera che torna a sorridere dopo troppe stracittadine infelici.

Il derby dunque per Niang, come sottolinea oggi la Gazzetta dello Sport, è una partita speciale, come per tutti i tifosi milanisti. La sua carriera ha preso una piega decisamente positiva dopo la notte del 31 gennaio scorso, entrando nei cuori della gente ma ottenendo anche la consapevolezza di essere un attaccante duttile e di assoluta qualità. La conferma è arrivata dai numeri: con Niang in campo il Milan non solo gioca meglio e trova trame offensive più insidiose, ma è capace anche di vincere di più.

14 vittorie, 8 pareggi e solo 4 sconfitte per il Milan quando il francese Niang è sceso in campo, statistiche che peggiorano nettamente senza l’ex Genoa a disposizione: solo 9 vittorie, 5 pareggi e ben 10 ko. Lo ha detto anche Vincenzo Montella giorni fa: “In rosa non ne abbiamo uno con le stesse sue caratteristiche“. Un attestato di stima che il talento classe ’94 non può gettare al vento. E passata ormai la terribile influenza stagionale, Niang è pronto a bissare i colpi di genio visti nel derby dello scorso campionato.

Redazione MilanLive.it