Adriano Galliani
Adriano Galliani (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – Non si fa altro che parlare di Gianluigi Donnarumma nelle ultime ore. Il portiere rossonero è accostato ai più grandi top club europei e i tifosi del Milan non sono tranquilli in merito. Le parole di Mino Raiola, poi, non fanno altro che aumentare i dubbi sul futuro del baby prodigio.

Il diretto interessato, dopo Italia-Germania di ieri, ha ribadito la sua intenzione di continuare a far parte della famiglia rossonera: si sente già in un club di altissimo spessore ed è pronto a respingere qualsiasi tipo di proposta indecente. A mettere un freno alle tante voci è stato anche Adriano Galliani.

Calciomercato Milan, le parole di Galliani su Donnarumma

L’amministratore delegato del Milan, che a breve sarà sostituito da Marco Fassone con l’arrivo dei cinesi, ha risposto così alla provocazione di Giuseppe Marotta, che qualche giorno fa aveva aperto alla possibilità di arrivare a Gigio per il dopo Gianluigi Buffon: “Vorrei tanto sapere chi ha scoperto Donnarumma quando aveva 14 anni e lo ha portato al Milan. E soprattutto chi ha propiziato la sua firma per il primo contratto da professionista a 16? A quell’età avrebbe potuto andare a zero euro all’estero e Raiola aveva le offerte…“. La società di via Aldo Rossi ha creduto sempre nel portiere di Castellammare di Stabia, fin da quando era solo un ragazzino. A dargli fiducia è stato Sinisa Mihajlovic, che lo ha lanciato nella mischia, senza paura, l’anno scorso al posto di un grande portiere come Diego Lopez.

Per i cinesi, il rinnovo di contratto di Donnarumma è una vera e propria priorità. Dopo il closing, Fassone ha il compito di trovare un accordo con Raiola per chiudere una volta per tutte la questione e allontanare l’assalto di Chelsea, Real Madrid, Manchester City e Barcellona. C’è ottimismo in merito, come testimoniamo anche le parole di Ignazio Abate a Premium Sport: “Sono convinto che sarà protagonista in futuro con questi colori“, ha detto il terzino rossonero. E’ quello che si augurano tutti.

 

Redazione MilanLive.it