Federico Bernardeschi
Federico Bernardeschi (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – Domenica sera si gioca il derby Milan-Inter a San Siro, un match sempre molto atteso. Ma i due club, oltre a sfidarsi sul campo, si sfidano anche sul mercato.

Secondo quanto rivelato da Sky Sport sono Federico Bernardeschi e Ricardo Rodriguez i due giocatori oggetto di duello tra le società milanesi. Entrambi sono obiettivi in vista nella sessione estiva, perché a gennaio non si muoveranno dalle rispettive squadre di appartenenza.

Calciomercato, sfida Milan-Inter per Bernardeschi e Rodriguez

Massimiliano Mirabelli già quando lavorava con l’Inter aveva segnalato Bernardeschi. Adesso che è in procinto di diventare il nuovo direttore sportivo del Milan intende assicurarsi il talento della Fiorentina. Giocatore perfetto per il 4-3-3 di Vincenzo Montella. Può alternarsi con Suso sulla fascia destra d’attacco. Ha grandi qualità e margini di miglioramento notevoli. Sul fronte nerazzurro il 22enne di Carrara viene considerato l’alternativa principale a Domenico Berardi del Sassuolo, obiettivo numero 1.

Per quanto riguarda Rodriguez, terzino sinistro del Wolfsburg, ci sarà da lottare anche con club esteri. Ma le due milanesi vogliono giocarsi le proprie carte per arrivare allo svizzero 24enne. Un laterale che sa coprire bene tutta la fascia, garantendo sia spinga offensiva che ripiegamenti difensivi. Ha raggiunto un livello elevato in queste stagioni. Il suo prezzo si aggira attorno ai 30 milioni di euro, circa lo stesso di Bernardeschi. Servono tanti soldi per queste due operazioni. Tutto dipenderà dal budget dei cinesi per gli investimenti sul calciomercato.

Il Milan per tornare al top ha bisogno di colpi importanti e pure di prospettiva. Serve creare il giusto mix tra giovani talenti e gente esperta. In questo momento stra prevalendo la linea verde. Però non si esclude l’arrivo di un paio di elementi di esperienza che possano portare qualcosa in più alla squadra sia qualitativamente che sotto il profilo della personalità e del carisma.

 

Redazione MilanLive.it