Suso
Suso (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – Un avvio di stagione superlativo che, a sorpresa, lo ha consacrato come titolare inamovibile del Milan. Non a caso nell’ultimo periodo positivo dei rossoneri l’unica sconfitta, 0-3 a Genova, è arrivata proprio nel giorno in cui Jesus Suso è stato lasciato fuori da Vincenzo Montella per un mini-turnover rivelatosi poi decisamente fuori luogo.

Difficile per i rossoneri fare a meno della qualità e dei colpi di genio dello spagnolo, già decisivo come assist-man e uomo di manovra ma ora letale anche in zona realizzativa, con le tre reti in due partite messe a segno contro Palermo e Inter. Ma come accade nel calcio per ogni cose positiva e istantanea c’è anche un risvolto più pericoloso riguardante il futuro di Suso che il Milan dovrà risolvere a breve.

Calciomercato Milan, Suso piace in Germania: ora va blindato

Oggi è il Corriere della Sera a suonare il campanello d’allarme riguardo al futuro di Suso; il classe ’93 del Milan, che Vincenzo Montella ha voluto trattenere ad ogni costo in estate, va decisamente blindato. E’ lui l’ultimo pezzo appetibile sul mercato di marca rossonera, visto che rispetto un anno fa il suo valore e la sua visibilità internazionale sono aumentate sensibilmente. Possibile che influisca anche su una prossima convocazione con la Nazionale maggiore spagnola.

Intanto dalla Germania si parla di un Borussia Dortmund decisamente interessato a Suso, visto che il club tedesco è da sempre attratto dai giovani talenti di livello europeo. Una eventuale partenza di Marco Reus, vicino all’Arsenal, potrebbe essere infatti rimpiazzata proprio dal numero 8 milanista. Ecco dunque che appare necessario quanto obbligatorio trovare un accordo con l’entourage del 23enne calciatore per un rinnovo di contratto importante: Suso è legato al Milan fino al 2019 e guadagna solo 1 milione netto all’anno. Se il club crede davvero nel talento iberico dovrebbe dunque pensare a prolungare l’accordo e offrire un ingaggio quanto meno raddoppiato.

https://www.youtube.com/watch?v=C8Tx5X2C0NM

Redazione MilanLive.it