Andrea Belotti
Andrea Belotti (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – Che Andrea Belotti sia uno dei talenti più ambiti non è più un mistero. Le sue grandi prestazioni con la maglia del Torino stanno attirando le attenzioni di diversi club importanti, sia italiani che europei.

Urbano Cairo, però, ha già avvisato che il proprio gioiello ha un valore equiparabile a quello della clausola rescissoria che Gonzalo Higuain aveva a Napoli. Dunque il prezzo è fissato a 94 milioni di euro, anche se più ragionevolmente in sede di trattativa calerà non di poco. Il presidente granata ha voluto sparare alto, sia per scoraggiare le pretendenti a farsi avanti a gennaio e sia per fissare comunque l’asticella in alto, così da massimizzare i profitti.

Calciomercato Milan, Galliani vede l’agente di Belotti

Il Milan è tra le società interessate a Belotti, ma è difficile che si possa permettere un colpo del genere. E’ vero che dovrebbero arrivare i nuovi proprietari cinesi con capitali freschi da investire, però non dovrebbero concentrarsi su un unico acquisto di peso. Più probabile che pensino a mettere a segno più colpi dal prezzo inferiore a quello del ‘Gallo’.

Intanto Giulio Mola, noto giornalista sportivo del quotidiano Il Giorno, tramite Twitter ha fatto una rivelazione interessante: “Galliani (ma perché lui) vede il manager di Belotti…ora si aspetta incontro con Cairo. Poli e Zapata sul piatto. Oltre a tanti milioni”. Adriano Galliani, attuale amministratore delegato del Milan e in procinto di lasciare il club, avrebbe dunque incontrato l’agente del giocatore.

Si parla già di una possibile offerta, che prevedere l’inserimento dei cartellini di Andrea Poli e Cristian Zapata nell’operazione, insieme a molti milioni di euro. Indiscrezione tutta da confermare ancora, anche perché sia il fatto che sia Galliani a farsi avanti (non deve andarsene per fare spazio a Marco Fassone, Massimiliano Mirabelli e ai cinesi?) e anche i termini della proposta (il Torino accetta le due riserve del Milan? Il club rossonero ha i soldi?) sono elementi che convincono poco.

 

Redazione MilanLive.it